• Arte contemporanea

    Gratuita

    Personale

    Fotografia

    Arte moderna

    Documentaria

    Scultura

    Collettiva

    Installazioni

    Video

    Disegni

    Pittura

    Architettura

    Didattica

    Design

    Musica

    Bambini

    Performance

    Conferenza

    Archeologia

    Storia

    Natura

    Incontri

    Multimediale

    Laboratori

    Dipinti

    Cinema

    Scienza

    Giappone

    Moda

    Arte medievale

    Donna

    Visite guidate

    Narrativa

    Workshop

    Ceramica

    Oriente

    Arte

    Fumetti

    Teatro

    Il Cinema alla Fondazione Prada concluso  

    Il Cinema alla Fondazione Prada

    Dal al a Milano

    Fondazione Prada presenta il programma cinematografico del mese di gennaio 2019. Dal 4 gennaio i titoli di accesso alle proiezioni, disponibili online e alla biglietteria della fondazione, seguiranno delle nuove tariffe: 6/4€ per i film delle sezioni Origine e Soggettiva e 8/6€ per i film della sezione Indagine.

    Per Indagine, prime visioni e film non ancora distribuiti in Italia, sabato 5 e 12 gennaio sarà proposto il nuovo film di Jean-Luc Godard Le livre d'image (Svizzera, Francia, 2018). La pellicola, in concorso al Festival di Cannes 2018, è stata premiata con la Special Palme d’Or, premio istituito dalla giuria per la prima volta in questa occasione. Sabato 19 e 26 gennaio sarà proiettato At Eternity's Gate (Sulla soglia dell'eternità - Stati Uniti, Svizzera, Francia, Regno Unito, Irlanda, 2018) di Julian Schnabel. Con questo film il regista non ha voluto realizzare una biografia fedele di Vincent Van Gogh, ma ha filmato scene ispirate ai suoi famosi dipinti, eventi della sua vita realmente accaduti, dicerie e situazioni di pura fantasia. Schnabel è interessato a “ciò che significa essere un artista” e dichiara che “l'unico modo per descrivere un'opera d'arte è fare un'opera d'arte”. Grazie all’interpretazione in questo film Willem Dafoe è stato premiato con la Coppa Volpi come miglior attore alla 75a Mostra del Cinema di Venezia.

    Per la sezione Origine saranno presentati domenica 20 e 27 gennaio due film in dialogo tra loro: Suspiria (Italia, 1977) di Dario Argento e Arcana (Italia, 1972) di Giulio Questi.

    Il capolavoro di Dario Argento, liberamente ispirato dal romanzo Suspiria De Profundis di Thomas de Quincey, sarà presentato nel recente “restauro definitivo” realizzato con la supervisione del direttore della fotografia Luciano Tovoli da Synapse Film, in collaborazione con Videa. Arcana è considerato uno dei film dal destino maledetto, data la sua diffusione molto limitata a causa del fallimento del suo distributore. La copia proiettata al Cinema della Fondazione Prada è una ristampa 35mm della versione integrale a partire dal negativo originale realizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.
    Prosegue fino al 15 febbraio “Soggettiva Luc Tuymans”, una rassegna organizzata in collaborazione con CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive di Bruxelles e ideata dall’artista Luc Tuymans, curatore della mostra “Sanguine. Luc Tuymans on Baroque”, in corso nella sede di Milano fino al 25 febbraio 2019.

    La selezione di Tuymans include nove lungometraggi e sette cortometraggi: Greed (Rapacità – USA, 1924) di Erich von Stroheim, Peter Weiss. Shortfilms 1952-1957 (Peter Weiss. Cortometraggi 1952-1957 – Svezia) di Peter Weiss, Le Mépris (Il disprezzo – Francia, Italia, 1963) di Jean-Luc Godard, Medea (Italia, 1969) di Pier Paolo Pasolini, Malpertuis (Belgio, Francia, Germania, 1971) di Harry Kümel, Aguirre, Der Zorn Gottes (Aguirre, furore di Dio – Germania, 1972) di Werner Herzog, Hitler, ein Film aus Deutschland (Hitler, un film dalla Germania – Germania, 1977) di Hans-Jürgen Syberberg, Blue Velvet (Velluto Blu – USA, 1986) di David Lynch, There Will Be Blood (Il petroliere – USA, 2007) di Paul Thomas Anderson e The Social Network (USA, 2010) di David Fincher.
    Per questa rassegna, che sarà ripresentata alla CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive di Bruxelles a marzo 2019, Luc Tuymans (Belgio, 1958) ha scelto le pellicole che hanno marcato la sua formazione intellettuale e artistica al momento della loro uscita in sala e che ritiene cruciali anche per le generazioni più giovani per “l’intelligenza fisica”, “gli elementi psicologici e pittorici” e la modernità che le caratterizza. I film prescelti si focalizzano su temi universali come il potere, la vendetta e l’avarizia e contribuiscono a identificare un’originale visione politica, cinica e non ottimistica della condizione umana.  
    Tutti i film sono proiettati in 35mm o DCP nella loro versione originale, grazie al supporto di: Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive (Bruxelles), Cineteca di Bologna, Filmform (Stoccolma), Filmgalerie 451 (Berlino), Lucky Red, Memento Production (Nivelles), Metro-Goldwyn-Mayer, Miramax International, Park Circus, Ripleys’ Film (Roma), Sony, Studiocanal, Synapse Film, Videa, Warner e Wild Bunch (Parigi).  
    Da venerdì 4 gennaio 2019 l’ingresso alle proiezioni è a pagamento. I posti sono numerati.
    I biglietti sono acquistabili online o presso la biglietteria della Fondazione Prada a partire dall’ora precedente al primo spettacolo e fino a 10 minuti dopo l’inizio dell’ultima proiezione. È possibile acquistare il biglietto per le proiezioni della giornata in corso o per i giorni successivi.

    Gli spettatori con mobilità limitata, con necessità di accesso alle proiezioni con sedia a rotelle o di assistenza dedicata sono pregati di contattare il numero +39 02 56662674 per verificare la disponibilità di posti in sala e ricevere tempestivo supporto da parte del personale della Fondazione.   Fondazione Prada presenta il programma cinematografico del mese di gennaio 2019. Dal 4 gennaio i titoli di accesso alle proiezioni, disponibili online e alla biglietteria della fondazione, seguiranno delle nuove tariffe: 6/4€ per i film delle sezioni Origine e Soggettiva e 8/6€ per i film della sezione Indagine.

    Per Indagine, prime visioni e film non ancora distribuiti in Italia, sabato 5 e 12 gennaio sarà proposto il nuovo film di Jean-Luc Godard Le livre d'image (Svizzera, Francia, 2018). La pellicola, in concorso al Festival di Cannes 2018, è stata premiata con la Special Palme d’Or, premio istituito dalla giuria per la prima volta in questa occasione. Sabato 19 e 26 gennaio sarà proiettato At Eternity's Gate (Sulla soglia dell'eternità - Stati Uniti, Svizzera, Francia, Regno Unito, Irlanda, 2018) di Julian Schnabel. Con questo film il regista non ha voluto realizzare una biografia fedele di Vincent Van Gogh, ma ha filmato scene ispirate ai suoi famosi dipinti, eventi della sua vita realmente accaduti, dicerie e situazioni di pura fantasia. Schnabel è interessato a “ciò che significa essere un artista” e dichiara che “l'unico modo per descrivere un'opera d'arte è fare un'opera d'arte”. Grazie all’interpretazione in questo film Willem Dafoe è stato premiato con la Coppa Volpi come miglior attore alla 75a Mostra del Cinema di Venezia.

    Per la sezione Origine saranno presentati domenica 20 e 27 gennaio due film in dialogo tra loro: Suspiria (Italia, 1977) di Dario Argento e Arcana (Italia, 1972) di Giulio Questi.

    Il capolavoro di Dario Argento, liberamente ispirato dal romanzo Suspiria De Profundis di Thomas de Quincey, sarà presentato nel recente “restauro definitivo” realizzato con la supervisione del direttore della fotografia Luciano Tovoli da Synapse Film, in collaborazione con Videa. Arcana è considerato uno dei film dal destino maledetto, data la sua diffusione molto limitata a causa del fallimento del suo distributore. La copia proiettata al Cinema della Fondazione Prada è una ristampa 35mm della versione integrale a partire dal negativo originale realizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale.
    Prosegue fino al 15 febbraio “Soggettiva Luc Tuymans”, una rassegna organizzata in collaborazione con CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive di Bruxelles e ideata dall’artista Luc Tuymans, curatore della mostra “Sanguine. Luc Tuymans on Baroque”, in corso nella sede di Milano fino al 25 febbraio 2019.

    La selezione di Tuymans include nove lungometraggi e sette cortometraggi: Greed (Rapacità – USA, 1924) di Erich von Stroheim, Peter Weiss. Shortfilms 1952-1957 (Peter Weiss. Cortometraggi 1952-1957 – Svezia) di Peter Weiss, Le Mépris (Il disprezzo – Francia, Italia, 1963) di Jean-Luc Godard, Medea (Italia, 1969) di Pier Paolo Pasolini, Malpertuis (Belgio, Francia, Germania, 1971) di Harry Kümel, Aguirre, Der Zorn Gottes (Aguirre, furore di Dio – Germania, 1972) di Werner Herzog, Hitler, ein Film aus Deutschland (Hitler, un film dalla Germania – Germania, 1977) di Hans-Jürgen Syberberg, Blue Velvet (Velluto Blu – USA, 1986) di David Lynch, There Will Be Blood (Il petroliere – USA, 2007) di Paul Thomas Anderson e The Social Network (USA, 2010) di David Fincher.
    Per questa rassegna, che sarà ripresentata alla CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive di Bruxelles a marzo 2019, Luc Tuymans (Belgio, 1958) ha scelto le pellicole che hanno marcato la sua formazione intellettuale e artistica al momento della loro uscita in sala e che ritiene cruciali anche per le generazioni più giovani per “l’intelligenza fisica”, “gli elementi psicologici e pittorici” e la modernità che le caratterizza. I film prescelti si focalizzano su temi universali come il potere, la vendetta e l’avarizia e contribuiscono a identificare un’originale visione politica, cinica e non ottimistica della condizione umana.  
    Tutti i film sono proiettati in 35mm o DCP nella loro versione originale, grazie al supporto di: Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, CINEMATEK - Royal Belgian Film Archive (Bruxelles), Cineteca di Bologna, Filmform (Stoccolma), Filmgalerie 451 (Berlino), Lucky Red, Memento Production (Nivelles), Metro-Goldwyn-Mayer, Miramax International, Park Circus, Ripleys’ Film (Roma), Sony, Studiocanal, Synapse Film, Videa, Warner e Wild Bunch (Parigi).  
    Da venerdì 4 gennaio 2019 l’ingresso alle proiezioni è a pagamento. I posti sono numerati.
    I biglietti sono acquistabili online o presso la biglietteria della Fondazione Prada a partire dall’ora precedente al primo spettacolo e fino a 10 minuti dopo l’inizio dell’ultima proiezione. È possibile acquistare il biglietto per le proiezioni della giornata in corso o per i giorni successivi.

    Gli spettatori con mobilità limitata, con necessità di accesso alle proiezioni con sedia a rotelle o di assistenza dedicata sono pregati di contattare il numero +39 02 56662674 per verificare la disponibilità di posti in sala e ricevere tempestivo supporto da parte del personale della Fondazione.  



  • Recensioni su questo evento

  • Dove si svolge?

  • Informazioni utili

    Luogo: Fondazione Prada, Milano

    Indirizzo: Largo Isarco, 2, 20139 Milano MI

  • Prezzo

    Film della sezione Origine e Soggettiva: Intero 6 €, Ridotto 4 € per studenti under 26, spettatori over 65. Film della sezione Indagine: Intero 8, € Ridotto 6 € per studenti under 26, spettatori over 65. Gratuito spettatori diversamente abili e loro accompagnatori. Carnet 30 € valido per 6 ingressi, con la possibilità di riservare un massimo di 2 posti per ogni singola proiezione. Il carnet ha una validità di 12 mesi dalla data di emissione

    Telefono: 02 5666 2611

    Visita il sito web >>

  • Aiutaci a Crescere!