• Arte contemporanea

    Gratuita

    Personale

    Fotografia

    Arte moderna

    Documentaria

    Scultura

    Collettiva

    Installazioni

    Video

    Disegni

    Pittura

    Architettura

    Didattica

    Design

    Musica

    Bambini

    Performance

    Conferenza

    Archeologia

    Storia

    Natura

    Incontri

    Multimediale

    Laboratori

    Dipinti

    Cinema

    Scienza

    Giappone

    Moda

    Arte medievale

    Donna

    Visite guidate

    Narrativa

    Workshop

    Ceramica

    Oriente

    Arte

    Fumetti

    Teatro

    Fausto Pirandello e il cenacolo di Anticoli Corrado. In ricordo di Pierluigi Pirandello concluso  

    Fausto Pirandello e il cenacolo di Anticoli Corrado. In ricordo di Pierluigi Pirandello

    Dal al a Anticoli Corrado

    La mostra al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Anticoli Corrado (Roma) intende omaggiare la figura di Fausto Pirandello (Roma 1899 – 1975), uno dei più influenti pittori italiani del Novecento, e al contempo ricordare il figlio Pierluigi, cittadino onorario di Anticoli Corrado recentemente scomparso. L’artista appartiene a quella folta schiera di pittori italiani e stranieri profondamente innamorati del borgo laziale, i quali, già a partire dalla metà dell’Ottocento, lo scelsero come luogo in cui vivere e operare, all’insegna di un mito romantico che ha origine nel Grand Tour. Fausto Pirandello sposò la celebre modella anticolana Pompilia D’Aprile, dalla quale ebbe due figli. 

    Grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione Fausto Pirandello e dell’Istituto di Studi Pirandelliani e del Teatro Contemporaneo e ai prestiti di opere concessi da alcune importanti collezioni private, la rassegna espositiva indaga il rapporto del pittore, celebre figlio d’arte, con i colleghi attivi come lui ad Anticoli Corrado tra gli anni Trenta e Sessanta del Novecento. Tra questi, alcuni dei protagonisti dell’arte italiana del tempo quali Felice Carena, Emanuele Cavalli e Giuseppe Capogrossi, rappresentati nelle collezioni del Museo da alcuni capolavori realizzati durante i soggiorni anticolani.

    L’evoluzione della pittura di Fausto Pirandello, dal tonalismo all’astrazione della maturità, è scandita nell’esposizione attraverso una serie di opere – molti delle quali inedite – in cui a posare sono proprio il figlio Pierluigi e la moglie Pompilia; ma anche nudi, paesaggi, e nature morte, tra cui quella donata dall’artista stesso nel 1935 al Comune di Anticoli Corrado in occasione della costituzione del museo civico, inaugurato nel settembre di quello stesso anno dal ministro Bottai.

    In mostra sarà inoltre presente il ritratto di Pierlugi Pirandello eseguito dal nonno, il premio Nobel Luigi Pirandello, la cui attività di pittore è ancora oggi meno nota. 

    L’esposizione sarà documentata da un catalogo edito da De Luca Editori d’Arte, con approfondimenti di Manuel Carrera (Fausto Pirandello e gli artisti di Anticoli Corrado) e Michela Bassu (Fausto Pirandello e Lionello Venturi).
    La mostra al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Anticoli Corrado (Roma) intende omaggiare la figura di Fausto Pirandello (Roma 1899 – 1975), uno dei più influenti pittori italiani del Novecento, e al contempo ricordare il figlio Pierluigi, cittadino onorario di Anticoli Corrado recentemente scomparso. L’artista appartiene a quella folta schiera di pittori italiani e stranieri profondamente innamorati del borgo laziale, i quali, già a partire dalla metà dell’Ottocento, lo scelsero come luogo in cui vivere e operare, all’insegna di un mito romantico che ha origine nel Grand Tour. Fausto Pirandello sposò la celebre modella anticolana Pompilia D’Aprile, dalla quale ebbe due figli. 

    Grazie alla preziosa collaborazione della Fondazione Fausto Pirandello e dell’Istituto di Studi Pirandelliani e del Teatro Contemporaneo e ai prestiti di opere concessi da alcune importanti collezioni private, la rassegna espositiva indaga il rapporto del pittore, celebre figlio d’arte, con i colleghi attivi come lui ad Anticoli Corrado tra gli anni Trenta e Sessanta del Novecento. Tra questi, alcuni dei protagonisti dell’arte italiana del tempo quali Felice Carena, Emanuele Cavalli e Giuseppe Capogrossi, rappresentati nelle collezioni del Museo da alcuni capolavori realizzati durante i soggiorni anticolani.

    L’evoluzione della pittura di Fausto Pirandello, dal tonalismo all’astrazione della maturità, è scandita nell’esposizione attraverso una serie di opere – molti delle quali inedite – in cui a posare sono proprio il figlio Pierluigi e la moglie Pompilia; ma anche nudi, paesaggi, e nature morte, tra cui quella donata dall’artista stesso nel 1935 al Comune di Anticoli Corrado in occasione della costituzione del museo civico, inaugurato nel settembre di quello stesso anno dal ministro Bottai.

    In mostra sarà inoltre presente il ritratto di Pierlugi Pirandello eseguito dal nonno, il premio Nobel Luigi Pirandello, la cui attività di pittore è ancora oggi meno nota. 

    L’esposizione sarà documentata da un catalogo edito da De Luca Editori d’Arte, con approfondimenti di Manuel Carrera (Fausto Pirandello e gli artisti di Anticoli Corrado) e Michela Bassu (Fausto Pirandello e Lionello Venturi).




  • Recensioni su questo evento

  • Dove si svolge?

  • Informazioni utili

    Luogo: Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Anticoli Corrado

    Curatore: Manuel Carrera

    Indirizzo: Piazza San Vittoria, 2, 00022 Anticoli Corrado RM, Italia

    Telefono: 0774 936657

    Visita il sito web >>

  • Aiutaci a Crescere!