• Arte contemporanea

    Gratuita

    Personale

    Fotografia

    Arte moderna

    Documentaria

    Scultura

    Collettiva

    Installazioni

    Video

    Disegni

    Pittura

    Architettura

    Didattica

    Design

    Musica

    Bambini

    Performance

    Conferenza

    Archeologia

    Storia

    Natura

    Incontri

    Multimediale

    Laboratori

    Dipinti

    Cinema

    Scienza

    Giappone

    Moda

    Arte medievale

    Donna

    Visite guidate

    Narrativa

    Workshop

    Ceramica

    Oriente

    Arte

    Fumetti

    Teatro

    That’s IT!  Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine concluso  

    That’s IT! Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine

    Dal al a Bologna

    L'esposizione That’s IT! Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine indaga gli sviluppi più recenti dell'arte nel nostro Paese attraverso i lavori di 56 tra artisti e collettivi nati dal 1980 in avanti, che esplorano differenti media e linguaggi.
    That’s IT! (IT come codice dell'Unione Europea che individua la sigla dell'Italia) non si sviluppa, volutamente, intorno a un concept unitario e monolitico, ma propone interrogativi e possibili letture della contemporaneità in una prospettiva aperta, dialettica e magmatica. Ha ancora senso oggi definire un artista “italiano”? Cosa contribuisce a determinare la definizione di “italianità”? Tale definizione ha delle conseguenze sull'autorappresentazione dell'artista? Dove e come poniamo il confine geografico e generazionale? La mostra propone alcune tra le possibili risposte.

    Artisti e collettivi elencati in ordine di anno di nascita: 
    Matilde Cassani (1980), Giuseppe De Mattia (1980), Margherita Moscardini (1981), Michele Sibiloni (1981), Riccardo Benassi (1982), Ludovica Carbotta (1982), Danilo Correale (1982), Andrea De Stefani (1982), Giulio Squillacciotti (1982), Marco Strappato (1982), Carlo Gabriele Tribbioli (1982), Ian Tweedy (1982), Invernomuto (Simone Trabucchi, 1982 e Simone Bertuzzi, 1983), Francesco Bertocco (1983), Giovanni Giaretta (1983), Lorenzo Senni (1983), Alberto Tadiello (1983), IOCOSE (Filippo Cuttica, 1983, Davide Prati, 1983, Matteo Cremonesi, 1984 e Paolo Ruffino, 1984), Elia Cantori (1984), Giulio Delvè (1984), Elena Mazzi (1984), Diego Tonus (1984), Calori&Maillard (Violette Maillard, 1984 e Letizia Calori, 1986), Federico Antonini (1985), Alessio D’Ellena (1985), Nicolò Degiorgis (1985), Riccardo Giacconi (1985), Adelita Husni-Bey (1985), Diego Marcon (1985), Ruth Beraha (1986), Elisa Caldana (1986), Roberto Fassone (1986), Francesco Fonassi (1986), Petrit Halilaj (1986), Andrea Kvas (1986), Beatrice Marchi (1986), The Cool Couple (Niccolò Benetton, 1986 e Simone Santilli, 1987), Filippo Bisagni (1987), Benni Bosetto (1987), Lia Cecchin (1987), Alessandro Di Pietro (1987), Stefano Serretta (1987), Giulia Cenci (1988), Tomaso De Luca (1988), Julia Frank (1988), Marco Giordano (1988), Orestis Mavroudis (1988), Valentina Furian (1989), Parasite 2.0 (Stefano Colombo, 1989, Eugenio Cosentino, 1989 e Luca Marullo, 1989), Alice Ronchi (1989), Emilio Vavarella (1989), Irene Fenara (1990), Angelo Licciardello (1990) & Francesco Tagliavia (1992), Caterina Morigi (1991), Margherita Raso (1991), Guendalina Cerruti (1992). 
    L'assistenza alla curatela della mostra è di Sabrina Samorì e Stefano Vittorini.

    That’s IT! Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine  sarà aperta dal 22 giugno all'11 novembre 2018, con inaugurazione giovedì 21 giugno dalle h 19.00
    La mostra è resa possibile grazie al prezioso supporto del main sponsor Hera e dello sponsor Gruppo Unipol, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e fa parte di BE Here. Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna.  L'esposizione That’s IT! Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine indaga gli sviluppi più recenti dell'arte nel nostro Paese attraverso i lavori di 56 tra artisti e collettivi nati dal 1980 in avanti, che esplorano differenti media e linguaggi.
    That’s IT! (IT come codice dell'Unione Europea che individua la sigla dell'Italia) non si sviluppa, volutamente, intorno a un concept unitario e monolitico, ma propone interrogativi e possibili letture della contemporaneità in una prospettiva aperta, dialettica e magmatica. Ha ancora senso oggi definire un artista “italiano”? Cosa contribuisce a determinare la definizione di “italianità”? Tale definizione ha delle conseguenze sull'autorappresentazione dell'artista? Dove e come poniamo il confine geografico e generazionale? La mostra propone alcune tra le possibili risposte.

    Artisti e collettivi elencati in ordine di anno di nascita: 
    Matilde Cassani (1980), Giuseppe De Mattia (1980), Margherita Moscardini (1981), Michele Sibiloni (1981), Riccardo Benassi (1982), Ludovica Carbotta (1982), Danilo Correale (1982), Andrea De Stefani (1982), Giulio Squillacciotti (1982), Marco Strappato (1982), Carlo Gabriele Tribbioli (1982), Ian Tweedy (1982), Invernomuto (Simone Trabucchi, 1982 e Simone Bertuzzi, 1983), Francesco Bertocco (1983), Giovanni Giaretta (1983), Lorenzo Senni (1983), Alberto Tadiello (1983), IOCOSE (Filippo Cuttica, 1983, Davide Prati, 1983, Matteo Cremonesi, 1984 e Paolo Ruffino, 1984), Elia Cantori (1984), Giulio Delvè (1984), Elena Mazzi (1984), Diego Tonus (1984), Calori&Maillard (Violette Maillard, 1984 e Letizia Calori, 1986), Federico Antonini (1985), Alessio D’Ellena (1985), Nicolò Degiorgis (1985), Riccardo Giacconi (1985), Adelita Husni-Bey (1985), Diego Marcon (1985), Ruth Beraha (1986), Elisa Caldana (1986), Roberto Fassone (1986), Francesco Fonassi (1986), Petrit Halilaj (1986), Andrea Kvas (1986), Beatrice Marchi (1986), The Cool Couple (Niccolò Benetton, 1986 e Simone Santilli, 1987), Filippo Bisagni (1987), Benni Bosetto (1987), Lia Cecchin (1987), Alessandro Di Pietro (1987), Stefano Serretta (1987), Giulia Cenci (1988), Tomaso De Luca (1988), Julia Frank (1988), Marco Giordano (1988), Orestis Mavroudis (1988), Valentina Furian (1989), Parasite 2.0 (Stefano Colombo, 1989, Eugenio Cosentino, 1989 e Luca Marullo, 1989), Alice Ronchi (1989), Emilio Vavarella (1989), Irene Fenara (1990), Angelo Licciardello (1990) & Francesco Tagliavia (1992), Caterina Morigi (1991), Margherita Raso (1991), Guendalina Cerruti (1992). 
    L'assistenza alla curatela della mostra è di Sabrina Samorì e Stefano Vittorini.

    That’s IT! Sull'ultima generazione di artisti in Italia e a un metro e ottanta dal confine  sarà aperta dal 22 giugno all'11 novembre 2018, con inaugurazione giovedì 21 giugno dalle h 19.00
    La mostra è resa possibile grazie al prezioso supporto del main sponsor Hera e dello sponsor Gruppo Unipol, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e fa parte di BE Here. Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna. 



    Tags

  • Arte Contemporanea

  • Recensioni su questo evento

    Potrebbe interessarti anche

    in corso

    L'arte del '900 nella collezione Posabella

    Galleria Civica Giuseppe Sciortino a Monreale

    Il 12 aprile alle ore 16,30, presso la Galleria Civica Giuseppe Sciortino…

    in corso

    Picasso e il mito

    Palazzo Reale a Milano

    Affascinato dal sentimento piuttosto che dalla forma, Picasso fa della…

    in corso

    Omaggio a Bormio: Gianluigi Giudici

    e altre sedi a Bormio

    Ha sempre amato Bormio, destinazione di vacanza e luogo d’elezione,…

    in corso

    Nuovo Spazio Fausto Melotti

    Palazzo Alberti Poja a Rovereto

    Dal 24 marzo, la ricca proposta culturale della città di Rovereto si…

  • Dove si svolge?

  • Informazioni utili

    Luogo: MAMbo - Museo d'Arte Moderna di Bologna, Bologna

    Indirizzo: Via Don Giovanni Minzoni, 14, 40121 Bologna BO, Italia

    Telefono: 051 649 6611

    Visita il sito web >>

  • Aiutaci a Crescere!