• Arte contemporanea

    Gratuita

    Personale

    Fotografia

    Arte moderna

    Documentaria

    Collettiva

    Scultura

    Installazioni

    Didattica

    Disegni

    Video

    Bambini

    Conferenza

    Archeologia

    Musica

    Design

    Incontri

    Architettura

    Storia

    Performance

    Pittura

    Multimediale

    Natura

    Cinema

    Laboratori

    Scienza

    Giappone

    Moda

    Dipinti

    Narrativa

    Arte medievale

    <br />
<b>Notice</b>:  Undefined index: nomeevento in <b>/web/htdocs/www.critickets.it/home/blog.php</b> on line <b>84</b><br />
 

    Le 6 donne più belle della storia dell'arte

    Se ti domandassero quali sono le donne più belle al mondo, sicuramente penseresti a qualche attrice del mondo del cinema. Conosciuti da molti sono i volti di Scarlett Johansson, Emma Watson, Emma Stone, Angelina jolie e molte altre ancora.

    A nessuno però viene in mente di cercarli nella storia dell'arte, seppure questa sia ricca di rappresentazioni di donne bellissime (molte delle quali furono anche eccellenti artiste). 

    In quest’articolo però non vogliamo parlare delle donne artiste ma desideriamo solo mostrare  alcune delle opere che meglio rappresentarono le donne più affascinanti del mondo dell’arte

    1. Danae di Gustav Klimt, 1907

    Danae è stata rappresentata da moltissimi artisti, come Rembrant e Tiziano. Diciamo però che una delle rappresentazioni più originali è quella prodotta da Gustav Klimt.

    Secondo la leggenda, Danae venne imprigionata da suo padre in una torre di bronzo. Tale condizione non fermò però Zeus, il quale decise ugualmente di raggiungerla. Nel quadro realizzato dal pittore viennese, Zeus (narra il mito) è rappresentato come pioggia dorata visibile tra le gambe della donna.


    2. La bella Betty di Albert Lynch

    Albert Lynch, era un'artista di origini peruviane da sempre residente in Francia. Fu, senza dubbio, uno degli artisti più importanti della Belle Epoque anche se non sufficientemente riconosciuto.

    3. Testa di un ragazza ( conosciuto anche come la sacerdotessa) di John William Godward, 1896

    L’autore di quest’opera è Godward, uno degli ultimi grandi artisti classici antecedenti all'apparizione delle avanguardie. Si afferma che in una delle sue note - prima di suicidarsi - scrisse che il mondo non era abbastanza grande per lui e per un Picasso assieme.

    4. Il sole ardente di giugno di Frederic Leighton, 1895

    Ecco un quadro che si potrebbe quasi descrivere "ipnotico". Sembra che quando lo si contempli, sia realmente possibile capire cos’è l’Arte (non a caso è il capolavoro del suo autore!). Attualmente si trova nel Museo d’arte di Ponce, Porto Rico.

    Per citare un altro aneddoto curioso: sembra che il cantante Luis Miguel (quando vide il quadro conservato in questo museo) decise di dedicargli una canzone. Inoltre si afferma che la donna raffigurata sia una attrice, anche se non si sa con certezza se fosse Dorothy Dene o Mary Lloyd.  

    5. Godiva di John Collier, 1898

    Lady Godiva chiese al suo sposo Godofry (signore della città di Coventry nel secolo XI) di abbassare le tasse a favore del popolo. Egli accettò, a patto che lei avesse cavalcato nuda per le strade della città. Il marito non credeva che sua moglie fosse in grado di compiere un'azione tanto scandalosa.

    Nonostante ciò lei accettò e al suo gesto i cittadini, per rispetto, chiusero tutte le porte e le finestre. Ad eccezione di una persona che - secondo la leggenda - perse per sempre la vista.


    6. Le quattro stagioni di Alfons Mucha 1900

    Il quadro venne realizzato sul finire degli anni ’90 dell’800, ancora una volta sono delle figure femminili le protagoniste di quest’opera. Si intuisce che sono rappresentate le stagioni grazie alla bella scritta che le accompagna, per l’abbigliamento e per le decorazioni floreali, che si intrecciano nelle loro lunghe e serpeggianti chiome.

    Tags

  • Donna

    Potrebbe interessarti anche

  • Aiutaci a Crescere!